Squalo Balena: L’animale più grande della Terra

Alcuni luoghi del nostro pianeta, come Exmouth nel Western Australia, le isola Similan in Thailandia, le Sychelles e le Maldive, ci danno l’opportunità di assistere ad uno degli incontri marini più spettacolari di tutti gli oceani, quello con lo squalo balena, il pesce più grande di tutti i mari

Testo e Foto di Leonardo Olmi

australia-2-12-tifblur3-copia-copy

Il motivo principale che porta la maggior parte dei turisti a visitare certi luoghi sperduti del Pianeta, come Exmouth nel Western Australia, l’estremo sud dell’atollo di Ari alle Maldive, la punta settentrionale delle isole Similan in Thailandia, alcune isole delle Seychelles, ecc., ecc., è la garanzia di incontrare e nuotare a fianco del più grande pesce del mare, lo squalo balena. A causa  della sua imponente mole e del suo comportamento misterioso, lo squalo balena (Rhincodon typus) è stato confuso troppo spesso nella storia del mare con un mostro, alimentando molte leggende popolari e molti pregiudizi nei suoi confronti. Il nome “whale shark” è stato, nella storia, erroneamente e frequentemente associato all’immagine di quell’enorme squalo mangiatore di uomini. La sola verità esistente, collegata a questa frase, è la sua imponente taglia. Alcuni biologi marini sono, infatti, convinti che lo squalo balena possa raggiungere la lunghezza di 12 metri per circa 10 tonnellate di peso.australia-6-11-tif-copia-copy

Cosa’è?

Al contrario del “cugino” squalo bianco, lo squalo balena è dotato di denti piccolissimi e si nutre solo ed esclusivamente di plancton, filtrando l’acqua del mare attraverso le sue branchie. I balena sono i membri più grossi della famiglia degli squali e detengono il record per essere i più grandi animali della Terra a sangue freddo. similan-2-14-tif-copia-copyLo squalo balena ha molte e differenti caratteristiche: cinque branchie per lato che gli servono per estrarre l’ossigeno dall’acqua; tre creste che scorrono longitudinalmente lungo il bordo di entrambi i lati del corpo; la sua scura schiena è spesso tappezzata da chiazze e strisce bianche. Inoltre, ciò che è più evidente di ogni altra cosa è la sua massiccia stazza e la sua enorme bocca che è localizzata proprio sulla parte frontale della testa, a differenza di altri squali che invece hanno la bocca al di sotto della loro testa. maldives-2-7-tif2-copia-copyDurante le migrazioni avremo la possibilità di vederli anche solo facendo snorkeling. Infatti, la maggior parte di essi nuota a pelo d’acqua, e se non vengono troppo infastiditi resteranno nei nostri paraggi per molto tempo, anche perché sono molto curiosi. La larghezza delle loro pinne pettorali e l’altezza di quella dorsale ci danno l’impressione di nuotare a fianco di un jumbo 747 piuttosto che a quello di un pesce. Nel momento in cui lo squalo balena si sente infastidito o annoiato dalla nostra presenza gli basterà dare una scodata per andare più veloce o nuotare più profondo e sparire nel blu del mare. Sarà impossibile stargli dietro. Comunque sia, la maggior parte di essi, anche quelli più grandi, ci ignoreranno semplicemente, lasciandoci liberi di nuotargli intorno, fare video e foto spettacolari. Nonostante oggi si abbia una migliore comprensione di questo gigante del mare, di quello che si avesse fino a venti anni fa, c’è ancora tanto da imparare sia sul suo comportamento che sulla sua psicologia.

Dove?

Ogni anno, è possibile osservarli durante i loro passaggi migratori in alcuni mari ed oceani della Terra più o meno popolari. Al momento della loro migrazione nuotano molto vicino alla superficie ed al reef lungo costa cercando di filtrare l’acqua ricca di plancton, che appunto è il loro unico nutrimento. Durante i periodi migratori, i biologi marini di tutto il mondo si precipitano in queste zone per studiarne il comportamento.

Exmouth, ad esempio, è uno dei pochi luoghi al mondo dove gli scienziati possono accuratamente prevedere l’arrivo delle grandi migrazioni di questo misterioso pelagico. La cittadina di Exmouth si trova nel Western Australia, quel paradiso in mezzo al deserto, dove l’outback australiano incontra l’oceano. Qui, dalla fine di febbraio all’inizio di maggio di ogni anno, gli squali balena fanno regolarmente la loro apparizione al largo della costa, su quello che è diventato il famoso Ningaloo Reef.

Altro luogo dove l’incontro con lo squalo balena è quasi sempre garantito, è l’estremo sud dell’atollo di Ari alle Maldive, dove vi si può facilmente accedere attraverso l’utilizzo delle barche da crociera, come il Conte Max, gestito da un esperta organizzazione tutta italiana. Nei mesi di aprile e maggio, il Conte Max sfrutta la presenza degli squali balena per organizzare delle crociere specifiche, dette appunto scientifiche, che oltre all’incontro con il balena saranno dedicate anche ad altri studi legati al mare. Le maggiori probabilità di vederlo saranno lungo il reef di Maamingili outside, dove le correnti cariche di plancton ne favoriscono la loro presenza. Alle isole Similan, paradiso della

Thailandia, sarà possibile incontrare il balena nei mesi che vanno da gennaio ad aprile, sempre partecipando a una crociera in barca, come quella a bordo del Colona VI, anch’essa dipendente da un ottima gestione italiana.

Mentre alle Seychelles il periodo migliore per avvistare gli squali balena è novembre, mese in cui la visibilità può abbassarsi drasticamente a causa della forte presenza di plancton, che come abbiamo detto richiama il pesce più grande del mare.

Regole

Non dobbiamo dimenticare che durante le nostre discese in apnea si dovranno seguire delle regole ben precise. Prima di tutto dovremo mantenerci ad una  distanza minima di tre metri dall’animale, senza mai nuotare di fronte ad esso ma solo di lato, per evitare che infastidito si immerga, sparendo dalla nostra vista e di quella dei nostri compagni d’avventura, che non ci perdoneranno mai tale azione. maldives-dsc_3780-tif-copia-copyInoltre, lo “spotter”, ossia la persona che di solito con la mano fuori dall’acqua ci indicherà esattamente il punto in cui si trova il balena, ci permetterà di individuarlo molto facilmente. Se rimarremo indietro durante la nostra nuotata, ci dovrà essere un gommone pronto a recuperarci per poi portarci ancora di fronte allo squalo, consentendoci una nuova pinneggiata a fianco del gigante buono.

In alcuni luoghi, come ad esempio ad Exmouth o alle Seychelles, l’organizzazione è così efficace che, grazie all’individuazione del balena da parte di un aereo che regolarmente sorvola il mare, le barche si dirigeranno sul punto esatto dove si trova lo squalo balena avvistato, in modo che a turno si diano il cambio per osservarlo, rispettandone il massimo della sua libertà. Una giornata tipica dedicata alla ricerca dello squalo balena inizia con gli aerei che sorvolano la zona, la dove esista questo tipo di organizzazione. mar-rosso-2-16-tif-blur-copia-copyAltrimenti la ricerca verrà effettuata direttamente dai punti più alti delle barche, come accade spesso nelle crociere che si fanno alle Maldive o in Thailandia. Se l’aereo è disponibile, aereo e barca si manterranno in contatto via radio fino a che non si ha l’avvistamento. A questo punto saremo avvertiti della presenza di uno squalo ed inizieremo a prepararci poche centinaia di metri prima di raggiungere il luogo in cui ci tufferemo in acqua. Una buona regola sarebbe quella di essere divisi in team di tre o quattro persone che si butteranno in acqua alternativamente armati, appunto, solo di maschera pinne e boccaglio, ma anche macchine foto e video sub. similan-4-15-tif-copia-copyLa muta sarà necessaria solo nei mari più freddi, come ad Exmouth, dove in quel periodo dell’anno la temperatura dell’acqua si aggira intorno ai 22-24° centigradi, quindi la migliore indicata è sicuramente una monopezzo da 5mm. Mentre alle Maldive, alle Seychelles e in Thailandia, si potrà tranquillamente scendere in costume. In alcuni luoghi l’uso delle bombole è vietato, in quanto potrebbe stressare l’animale, alterandone il suo comportamento naturale, che lo porterebbe ad allontanarsi dalla nostra presenza. Rimane concesso solo la dove l’incontro avvenga casualmente durante un immersione.

Tecnica

Anche l’uso di flash subacquei è assolutamente proibito, costringendo i fotosub a fare faticose discese in apnea, forzandoli ad utilizzare tutte le migliori tecniche in loro possesso per ottenere belle immagini con il solo ausilio della luce ambiente. Personalmente, in queste immagini ho utilizzato due custodie Aquatica per corpi Nikon, con ottiche da 16 e 20 mm (per la pellicola), 10,5 e 12-24mm (per il digitale) più la mitica Nikonos V con l’intramontabile 15mm, poiché leggerissima. Ognuna di esse mi veniva passata all’occorrenza dai miei assistenti, e devo dire che tutto dipendeva dalla distanza dell’animale, in ogni istante poteva essere utile una delle tre. similan-7-8-tif-copia-copyGrazie ai consigli degli esperti del luogo, mi immergevo in apnea prima che si tuffassero gli altri, cercando di usare come riferimento lo spotter che mi segnalava la posizione esatta dello squalo. In questo modo riuscivo a calcolare la discesa e quindi la risalita sotto al balena, cercando di catturare quelle immagini in silouette dove la sagoma dello squalo va a coprire il cerchio bianco del sole. Ove sia possibile, è meglio utilizzare delle pinne a scarpetta, meglio se lunghe, che a differenza di quelle con il cinghiolo offrono minore resistenza all’acqua e quindi maggiore idrodinamicità. Personalmente utilizzo le ottime gara 3000 Cressi da apnea. Anche avvicinarsi, o ancora peggio toccare o accarezzare uno squalo balena è assolutamente proibito in qualsiasi mare, anche se poi molti “ignoranti” lo fanno lo stesso. maldives-3-14-tif-copia-copyOgni gruppo di snorkeler nuota intorno ad esso fino a che non ha fatto abbastanza foto, poi viene dato il segnale alla barca per far entrare un altro gruppo. In effetti, ho riscontrato che questo è il sistema migliore sia per l’osservazione che per fare delle belle foto, senza troppe pinne e persone in mezzo. Ognuno riesce così a massimizzare il proprio divertimento con il gigante di tutti i mari. Normalmente, la rotazione dei gruppi di snorkelers continua fino a che lo squalo non si annoia e sparisce nel profondo del blu. Nel caso in cui lo squalo in questione si stressi e si inabissi verso il fondo, l’aereo spotter ne ha di solito pronto un  altro dove la barca può dirigersi ed iniziare l’operazione da capo.

Appunti di Viaggio

AUSTRALIA


COME SI RAGGIUNGE :
Exmouth è facilmente raggiungibile dall’Italia con voli della Qantas Airways da Roma a Perth via Singapore. Da Perth proseguiremo poi per Exmouth con la Skywest Airlines. La durata totale del viaggio dall’aeroporto di Fiumicino a quello di Exmouth è di circa 30 ore. Nel programmare il viaggio noi consigliamo anche un soggiorno nella bella città di Perth ed i suoi dintorni.

Qantas Airways

Roma, Via Bissolati, 54 / tel. (06) 5248.2725 / www.qantas.com.au

Skywest Airlines

Perth Airport / tel. +61-8-9478.9999 / www.skywest.com.au

DOVE ALLOGGIARE : Sea Breeze Resort

tel. +61-8-9949.1800 / www.seabreezeresort.com.au

Il Sea Breeze Resort fa parte della nota catena alberghiera Best Western, per questo offre comode e spaziose camere dotate di tutti i comfort, compresa ovviamente l’aria condizionata. Il suo proprietario, Axel Passek, è un esperto subacqueo e conoscitore della zona che saprà indicarci le tecniche migliori per l’approccio con lo squalo balena.

CENTRI DIVING : Exmouth Diving Center

tel. +61-8-9949.1201 / www.exmouthdiving.com.au

Ningaloo Whaleshark-n-dive

Fee call 1800-224-060 / www.villagedive.com.au

Ningaloo Blue

tel. +61-8-9949.1119 / www.ningalooblue.com.au

3 Islands Marine

tel. / Fax +61-8-9949.1994 / www.whalesharkdive.com

Coral Coast Dive

tel. +61-8-9949.1004 / www.ningalooreef.com

PERIODO MIGLIORE PER GLI

AVVISTAMENTI :

Da Febbraio a Maggio è considerato il periodo migliore, ma anche Giugno, Luglio e Agosto possono essere dei mesi molto favorevoli.

 

UFFICI DEL TURISMO : Australian Tourist Commission

Sydney, tel. +61-2-9360.1111 / http://www.australia.com

Aussie Helpline (ITALIA) 

informazioni varie in italiano sull’Australia, tel. (02) 6963.3313

MALDIVE

CROCIERA IN BARCA : Conte Max

info: Albatros Top Boat

Verbania, tel. 0323-505.220 – www.albatrostopboat.com

Tutti gli anni, nel mese di aprile o in quello di maggio, Albatros Top Boat organizza a bordo del prestigioso Conte Max, l’ormai famosa Crociera Scientifica, in collaborazione con l’International School for Scientific Diving, il Centro di Ecologia Marina Tropicale del CoNISMa e l’Acquario di Genova, e con la partecipazione di noti geologi, ecologi e biologi marini. Questi personaggi famosi e cari al mondo della subacquea, di cui sono delle colonne portanti, animano la crociera con incontri culturali. La loro preparazione e semplicità di esposizione permette anche ai più digiuni di scienze naturali di scoprire ed apprezzare cose incredibili sul mondo del mare e degli atolli maldiviani, oltre ovviamente allo squalo balena.

PERIODO MIGLIORE PER GLI

AVVISTAMENTI :

Aprile e Maggio sono considerati i mesi migliori in assoluto.
UFFICIO DEL TURISMO : Maldives Government Tourist Information Office

Malé, Maldives, tel. +960-333.1824 – www.visitmaldives.com

THAILANDIA

COME SI RAGGIUNGE : Per raggiungere le isole Similan dobbiamo prima arrivare a Phuket, dove ci imbarcheremo su una barca da crociera. L’isola di Phuket è facilmente raggiungibile via Bangkok da Roma con voli della Thai Airways International. La compagnia di bandiera assicura questo servizio con voli giornalieri della durata di 11 ore fino a Bangkok dove è concesso uno stop-over (che noi consigliamo per visitare la città), per poi continuare con un’ulteriore ora di volo per giungere finalmente a Phuket. Oltre al comfort degli aerei ed all’ospitalità offerta dagli operatori di volo, la compagnia di bandiera offre anche un ottimo servizio di assistenza a terra, compresa la gestione dei bagagli, non abbandonando mai i suoi clienti.

Thai Airways International

Roma, tel. 06-478.131 – www.thaiair.com

CROCIERA IN BARCA : Colona VI

info: Colona Group

Phuket – tel. +66-76-281.382 – http://www.diving-thailand-phuket.com

Il Colona Group offre crociere sia in Thailandia, verso le isole Similan e Surin, Richelieu Rock, ed i Banchi di Burma, ma anche nei dintorni di Phuket e le Phi Phi Islands. La compagnia è specializzata anche in crociere in Birmania verso l’Arcipelago di Mergui. Per quanto riguarda la Thailandia, il Colona Group, oltre al Colona VI, dispone anche di barche che effettuano uscite giornaliere per subacquei dirette nei più bei punti d’immersione, ed ovviamente alla ricerca dello squalo balena. Tutti le barche da crociera sono dotate di aria condizionata e le cabine possono avere un letto matrimoniale o due posti letto con bagno in camera. La cucina è quella tipica thailandese ed è sempre ottima e abbondante. Si possono effettuare sino a 5 immersioni al giorno compresa la notturna.

PERIODO MIGLIORE PER GLI

AVVISTAMENTI :

Da Gennaio ad Aprile è il periodo migliore in assoluto.
UFFICIO DEL TURISMO :
Ente del Turismo per la Thailandia
Roma, tel. 06-4201.4422 – http://www.turismothailandese.it

SEYCHELLES


COME SI RAGGIUNGONO :
Air Seychelles offre collegamenti da Roma e da Milano con voli diretti a Mahé svariate volte alla settimana, per maggiore sicurezza si consiglia quindi di consultare il loro sito in modo da stabilire il nostro itinerario a seconda del periodo in cui vogliamo partire. La durata del volo è di circa nove ore durante le quali saremo piacevolmente accolti a bordo dei loro Boeing 767 e quindi gradevolmente serviti dal personale di volo. La compagnia opera anche la maggior parte dei voli interni tra le isole principali con puntualità ed un ottimo servizio di assistenza a terra. Gli aerei utilizzati per questi voli sono dei Twin Otter e Shorts 360, molto adatti per i voli brevi e veloci. Durante questi voli potremo ammirare gli atolli dall’alto con panorami mozzafiato.

Air Seychelles

Roma – tel. 06-509.8413 – www.airseychelles.it

DOVE ALLOGGIARE : Hotel Constance offre due sistemazioni in hotel/resort di alto livello dislocati lungo alcune delle più belle spiagge delle Seychelles, con all’interno il loro centro diving. La rinomata compagnia alberghiera dispone di altre ottime strutture di lusso anche a Mauritius e alle Maldive. www.constancehotels.com

info Italia tel. 0422-183.5342 – info@constancehotels.it

Le due strutture Constance delle Seychelles sono le seguenti:

Ephelia Resort

Mahé island,  tel. +248-388.600 – www.epheliaresort.com

Lémuria Resort

Praslin island, +248-281.281 – www.lemuriaresort.com

 

Altri resort:

The Plantation Resort & Casino

Mahé island,  tel. +248-386.811 – www.plantationclub.com

Desroches Island Resort

Desroches Island, tel. +27-13-737.6626 – www.desroches-island.com

CENTRI DIVING : Dive Resort Seychelles

Mahé island, Victoria, tel. +248-361.361 / www.seychelles.net/divereso

Angel Fish Dive Center Seychelles

Desroches island, tel. +248-344.133 / www.dive-angelfish.com

Bluemarine Seychelles

Praslin island, tel. +248-513.518 / www.bluemarine-seychelles.com

PERIODO MIGLIORE PER GLI

AVVISTAMENTI :

Novembre, mese in cui la visibilità può abbassarsi drasticamente a causa della forte presenza di plancton.

 

UFFICI DEL TURISMO : Seychelles Tourism Board

Roma, tel. 06-509.0135 – www.seychelles.com/it

TOUR OPERATOR:

Albatros Top Boat

Via Balilla, 25  – Verbania (Lago Maggiore) tel. 0323-505.220 – www.albatrostopboat.com – info@albatrostopboat.com

La Albatros Top Boat è uno tra i tour operator meglio organizzati e più efficienti sia per le crociere subacquee che per i soggiorni a terra. Tra le loro destinazioni ci sono appunto le Maldive, le Seychelles, la Thailandia, il Mar Rosso, le Galapagos, il Sudafrica, ecc. ecc.. Vi consigliamo pertanto di visitare il loro sito per tutte le delucidazioni in merito. Le loro barche da crociera, le loro isole, i loro resort ed i loro alberghi sono specializzati per i sub più esigenti e godono di un’ottima reputazione, derivante da un’esperienza di oltre venticinque anni. Contattando Albatros Top Boat si può prenotare direttamente l’intero pacchetto per trascorrere una settimana a bordo di una delle loro barche, su una delle loro isole, in uno dei loro alberghi o combinare più di una vacanza, comprensiva di volo, trasferimenti, crociera e immersioni.

Slide Show:

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.